Master-bioenergia Weblog

Rassegna stampa Master Bioenergia

Archive for dicembre 2007

Le biomasse nella politica energetica comunitaria e nazionale

Posted by Cesare Sala su 19 dicembre 2007

Le biomasse nella politica energetica comunitaria e nazionale

La presentazione di Sabrina Giuca ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA) alla giornata di studio “Cambiamenti Climatici e bio-energie in agricoltura” , giornata di studio “Cambiamenti Climatici e bio-energie in agricoltura” tenuta presso l’Università degli studi “G. Dannunzio” Facoltà di Economia – Pescara, 10 Luglio 2007Fabbisogni energetici Italiane e della UE

  • Nuovi approcci della politica energetica
  • Usi finali della biomassa
  • Dalla biomassa al biocombustibile (vedi immagine)
  • Colture energetiche
  • Biocarburanti
  • Biomasse nella politica energetica italiana
  • Contributo delle biomasse al fabbisogno energetico italiano
  • Disponibilità di biomasse da residui
  • Biomassa utilizzata per la produzione di bioenergia in Italia
  • Problemi e i costi della biomassa; aspetti economici, ambientali delle coltivazioni energetiche
  • Misure di sostegno per le imprese agroforestali
  • Criticità da superare in Italia per l’impiego delle biomasse

tabella001.jpg

Fonte: Giunca Sabrina, (2007), Le biomasse nella politica energetica comunitaria e nazionale, giornata di studio “Cambiamenti Climatici e bio-energie in agricoltura” , ‘Università degli studi “G. Dannunzio” Facoltà di Economia – Pescara, 10 Luglio 2007, (immagini della presentazione).

Posted in agricoltura, biomasse | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Biomasse forestali e produzione di energia

Posted by Cesare Sala su 18 dicembre 2007

 

lawson_birch_woods.jpg

Biomasse forestali e produzione di energia: un caso di studio in Emilia-Romagna

Federico Magnani, Lucia Cantoni

Centro di Studio per la Produzione di Biomasse da Colture Legnose, per l’Ambiente e le Foreste, Università di Bologna. via G. Fanin 46, 40127 Bologna.

PelletsLa gestione sostenibile delle foreste e l’uso di biomasse legnose per la produzione di energia e di prodotti rinnovabili rappresentano probabilmente il più rilevante contributo degli ecosistemi forestali alla riduzione della concentrazione atmosferica di gas serra, come richiesto dal Protocollo di Kyoto.

Nel caso di studio presentato nell’articolo è calcolato, in base a parametri riportati in letteratura, quanta biomassa occorre bruciare per il riscaldamento e la produzione di acqua calda di un edificio pubblico di una località appenninica della regione Emilia-Romagna. Su questa base viene stimata l’estensione della superficie a bosco che occorre gestire in maniera sostenibile perché l’impianto sia autosufficiente. I fabbisogni calcolati sono stati quindi confrontati con quelli riportati per impianti già operativi  in Italia o in Austria. Inoltre sono state stimate le quantità di emissioni (CO, SO2, NOx, polveri, COV) prodotte in un anno da un tale impianto e da impianti equivalenti che utilizzino altre fonti di energia.

Nella discussione dei risultati si analizzano le  potenzialità dell’impiego di biomasse forestali per uso energetico e le diverse strategie di gestione delle foreste. L’adozione di stufe di ultima generazione, che permettono un efficienza doppia rispetto a quelle tradizionali, potrebbe portare ad un contributo non trascurabile ai fini del raggiungimento degli obiettivi posti dal protocollo di kyoto.

Fonte:  Magnani F, Cantoni L, 2005. Biomasse forestali e produzione di energia: un caso di studio in Emilia-Romagna. Forest@ 2 (1): 7-11.  http://www.sisef.it/forest@/pdf/Magnani_262.pdf [online]

URL: http://www.sisef.it/

Posted in Bio-Energia, biomasse, Foreste | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | 1 Comment »

A Position Paper dell’ European Plant Science Organisation – Un Futuro Sostenibile per la Bio-Energia e i Prodotti Rinnovabili

Posted by Cesare Sala su 14 dicembre 2007

Un Futuro Sostenibile per la Bio-Energia e i Prodotti
Rinnovabili – A Position Paper

epso.jpg

Venezia, 21 settembre 2007

Con il rapporto 2007 del Comitato Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) dove è stata evidenziata la necessità di ridurre l’ emissione antropogenica dei gas prodotti dai combustibili fossili e con la direttiva comunitaria che punta l’utilizzo dei bio-combustibili per il 5.75% del sistema di trasporto europeo entro il 2010, e 10% entro il 2020, i ricercatori esperti della biologia vegetale hanno manifestato l’esigenza di agire al fine di realizzare un’ economia perseguibile e una produzione sostenibile di bio-combustibili, prodotti chimici e materiali rinnovabili. Mentre altri Stati hanno già stanziato
consistenti finanziamenti per questo settore di ricerca ( ad esempio, gli USA hanno recentemente stanziato più di 800 Mil$ per progetti sui bio-combustibili), in Europa mancano ancora azioni collettive di questo tipo. Come risposta EPSO, the European Plant Science Organisation, ha fissato una serie di raccomandazioni su come l’Europa possa raggiungere
questi obiettivi.

EPSO rappresenta più di 140 istituzioni accademiche che operano in 25 differenti nazioni e comprende più di 20 000 persone impegnate nella ricerca delle piante

Fonte: EPSO. (2007). Un Futuro Sostenibile per la Bio-Energia e i Prodotti Rinnovabili. Position Paper [On Line]

Posted in Bio-Energia, biomasse, Ricerca | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Biomasse in Sudan

Posted by Cesare Sala su 14 dicembre 2007

Energie rinnovabili: le biomasse si rivelano interessanti in Sudan.

Fonte: Abdeen Mustafa Omer. (2007). Renewable energy resources for electricity generation in Sudan. Renewable and Sustainable Energy Reviews Volume 11, Issue 7, September 2007, Pages 1481-1497

Posted in biomasse | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Produzione Biogas: prove sperimentali su mais, girasole e sorgo

Posted by Cesare Sala su 14 dicembre 2007

Raccolta del fieno - Giacometti

Produzione Biogas: prove sperimentali su mais, girasole e sorgo realizzate nella Regione Emilia Romagna

Prime indicazioni utili sul comportamento di tre colture da biomassa in un anno di prove.  Articolo pubblicato sulla Rivista Agricoltura, Mensile della Regione Emilia-Romagna.

La sperimentazione è finalizzata alla valutazione sull’adattabilità al territorio di colture erbacee dedicate da biomassa da inserire in una filiera agroenergetica locale. La produzione di energia da biogas (quest’ultimo essenzialmente costituito da metano e biossido di carbonio a seguito della degradazione della sostanza organica in assenza di ossigeno) rappresenta attualmente una delle filiere energetiche di maggiore interesse.  

Il settore zootecnico è stato l’ambito principale per lo sviluppo su larga scala della digestione anaerobica con la produzione di liquame bovino e suino che hanno alimentato in maniera quasi esclusiva gli impianti, nel corso degli ultimi anni si è sviluppato l’interesse per la co-digestione di liquami zootecnici con biomasse vegetali di varia natura: residui colturali, scarti agroindustriali e, come nel caso in oggetto, colture intere dedicate.

Fonte: Sarti Angelo, Canestrale Renato (2007). Produzione Biogas: prove sperimentali su mais, girasole e sorgo. Agricoltura, Mensile della REgione Emilia-Romagna, Novembre 2007.

Posted in biogas, Girasole, Mais, Sorgo | Contrassegnato da tag: , , , , | 2 Comments »

Biomassa anzichè il carbone per ridurre emissioni di anidride carbonica

Posted by Cesare Sala su 14 dicembre 2007

Black Country - Meunier

Le emissioni di anidride carbonica potrebbero essere drasticamente ridotte se i paesi industrializzati usassero, per la produzione di energia elettrica, le biomasse – combustibile ottenuto con materiale derivante dalle coltivazioni o dalle foreste – anziché il carbone.

Le emissioni di anidride carbonica potrebbero essere drasticamente ridotte se i paesi industrializzati usassero, per la produzione di energia elettrica, le biomasse – combustibile ottenuto con materiale derivante dalle coltivazioni o dalle foreste – anziché il carbone.Lo rivela un rapporto del WWF e dell’AEBIOM, Associazione Europea Industria della Biomassa. Lo studio indica che le emissioni di anidride carbonica, principale gas serra, potrebbero essere ridotte ogni anno di circa 1.000 milioni di tonnellate – una quantità pari alla somma delle emissioni annuali di Canada e Italia.Fonte:  rapporto del WWF e dell’AEBIOM, Associazione Europea Industria della Biomassa

Link: http://www.aebiom.org/IMG/doc/Press_release_13Sept2007_Statistics.doc (comunicato stampa in inglese

Posted in biomasse | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il rifiuto delle biomasse o biomasse da rifiuto?

Posted by Cesare Sala su 12 dicembre 2007

Perchè si deve buttare in discarica i residui derivanti dalla manutenzione del verde pubblico?
La scottante verità della cronaca di uno spreco annunciato!

Posted in biomasse, Impatto ambientale, rifiuti | 3 Comments »

Biomassa e agricoltura il ruolo degli agricoltori

Posted by Cesare Sala su 6 dicembre 2007

Biomassa e Agricoltura il ruolo degli agricoltori – Prof. Francesca Tartana

Malgrado la scelta di fonti energetiche primarie possa sembrare ampia (gas, idroelettrico, geotermico, nucleare, termoelettrico, etc.) l’80% di produzione energetica mondiale deriva da combustibili fossili, non rinnovabili, ad elevato impatto ambientale e prossimi all’esaurimento. Inoltre, il complicarsi del quadro politico internazionale e le conseguenti ripercussioni sul prezzo del petrolio, hanno reso il mercato delle fonti primarie estremamente instabile. Questi scenari hanno evidenziato, soprattutto nei Paesi che non dispongono di fonti energetiche tradizionali, la necessità impellente di incrementare l’uso di fonti energetiche alternative e sostenibili in grado, da un lato, di contenere l’inquinamento, dall’altro di ridurre la dipendenza energetica dai Paesi esteri.

L’obiettivo posto dall’Unione Europea, anche in seguito agli accordi internazionali, è quello di ricavare, entro il 2012, il 22% dell’energia elettrica annua da fonti rinnovabili. Fra queste le biomasse dovrebbero garantire circa l’8% dell’energia prodotta. Del resto, anche la situazione agricola comunitaria e l’andamento dei mercati agricoli internazionali, sembrano fortemente favorire una riconversione dei sistemi agricoli verso colture alternative. Gli incentivi sulla messa a riposo di terreni agricoli (set-aside) e il disaccoppiamento degli aiuti sono gli esempi più rappresentativi di tale tendenza.

In questo panorama le colture da biomassa a destinazione energetica potrebbero costituire una soluzione economica e sostenibile al tempo stesso; inoltre, data la loro rusticità, potrebbero in alcuni casi essere coltivate in terreni marginali, dove verosimilmente non vi sono alternative più convenienti.

Fonte: Tartana Francesca (2005). Biomassa e Agricoltura il ruolo degli agricoltori – traccia dell’intervento. Tavola rotonda RICH-MAC, 5 ottobre 2005 Fiera di Milano. (formato word)

Gli atti della tavola rotonda del convegno promosso dall’AIDIC – Associazione Italiana Di Ingegneria Chimica sono disponibili in rete -> http://www.aidic.it/italiano/gruppidilavoro/gdlbiotecnologie/gdlbiotecnologie.htm

Posted in agricoltura | Leave a Comment »